Mediobanca presenta piano industriale

mediobancaMediobanca ha presentato il proprio piano industriale, dove non mancano certamente gli spunti di particolare interesse. In modo più specifico, la società ha varato il piano 2016-19 che punta a un Cet1 del 14 per cento a fine periodo (dal 12 per cento di fine giugno 2016) e a un risultato operativo di 1 miliardo di euro dai 736 milioni di euro di fine esercizio 2015-16.

Il piano prevede altresì delle cessioni azionarie per 1,3 miliardi di euro e, tra queste, la cessione del 3 per cento di Generali GASI.MI (con discesa al 10 per cento) e la liberazione di risorse per 1 miliardo di euro disponibili per acquisizioni o per la remunerazione degli azionisti. Nel periodo è atteso un payout del 40% e un Rote al 10 per cento (dal 7,5 per cento). Con il piano Mediobanca ridisegna la sua struttura creando la divisione wealth management nella quale confluiranno, fra gli altri, CheBanca e le attività di private banking con l’obiettivo di arrivare a un contributo del 40 per cento alle commissioni del gruppo. Le altre due divisioni saranno il Corporate & Investment Banking (CIB) e il consumer banking (Compass) a cui si affiancheranno le funzioni di holding e il principal investing.

Sempre di oggi la notizia secondo cui Mediobanca ha siglato un accordo con Banca Mediolanum per l’acquisizione del 50 per cento non posseduto in Banca Esperia. L’acquisizione avverrà per un corrispettivo di 141 milioni di euro per cassa e comporterà un assorbimento di circa 25 punti base del Cet1, dice una nota. Con l’acquisizione del controllo totalitario di Esperia, Mediobanca può rimodulare l’offerta dei servizi di private banking in Italia creando il nuovo marchio Mediobanca Private Banking.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi