La psicoterapia online funziona davvero?

pensieriLa psicoterapia online è ufficialmente entrata a far parte delle metodologie psicologiche più utilizzate e apprezzate dai pazienti. Non si tratta più di una novità e sono tanti gli studi effettuati dagli esperti di settore per comprendere a pieno le sue potenzialità e tutti i limiti degli interventi psicologici effettuati mediante smartphone o pc.

Nonostante sono ancora tanti i pareri discordanti degli esperti, la rivoluzione digitale avvenuta negli ultimi anni è riuscita a stravolgere anche il settore delle consulenze psicologiche e della psicoterapia che, agli occhi dei pazienti, sono più accessibili grazie alla possibilità di ottenere una prenotazione in tempi rapidi e con meno problematiche legate allo spostamento.

Secondo alcuni esperti, le modalità dei servizi psicologici online sono migliorate e addirittura aumentate grazie al progresso tecnologico, rendendo i servizi stessi più efficienti e più vicini alla cultura odierna. Questi servizi prendono il nome di “e-theraphy” o semplicemente di consulenze psicologiche online. Se cerchi una psicologa o uno psicologo vai su Cozily.it e scopri come richiedere la tua consulenza in video-chiamata o in chat.

Psicoterapia online: le nuove opportunità da offrire ai pazienti

Anche se i pareri degli esperti sono molto diversi, l’elemento che accomuna tutti è l’enorme potenziale in termini di accessibilità all’assistenza psicologica che caratterizza i servizi di psicoterapia online.

Grazie al web, ai dispositivi tecnologici e alla flessibilità offerta dai professionisti, oggi possono usufruire di questi servizi anche le persone con mobilità limitata e con restrizioni temporali. Secondo dei sondaggi effettuati nell’ultimo anno, le persone che provano vergogna nel chiedere aiuto a psicologi e psicoterapeuti si sentono più a loro agio effettuando delle richieste di consulenza psicologica online, perché sono liberi dalla timidezza durante il face-to-face e sono “protetti” dal dispositivo utilizzato.

Chi prova disagio a parlare faccia a faccia, e quindi anche ad effettuare delle videochiamate, grazie alle numerose risorse rese disponibili dagli psicologi online, possono accedere a delle consulenze attraverso la scrittura, in chat o tramite email. Un’opportunità che permette ai professionisti di rendere il servizio maggiormente accessibile anche a quel target di pazienti che rifiutano o lasciano una terapia a causa del disagio visivo.

La psicoterapia online e psicoterapia faccia a faccia: le differenze

In molti si chiedono quali sono le reali differenze emerse tra i servizi di psicoterapia faccia a faccia e i servizi psicologici online, sia in termini di efficacia che di metodologie terapeutiche?

Hallegren, nel 2015, ha effettuato una ricerca sulla terapia cognitivo-comportamentale online, confrontando l’efficacia dei tre principali interventi sulla depressione lieve e moderata: la tempia cognitivo comportamentale online, l’esercizio fisico e il trattamento di counselling.

Lo studio ha riscontrato dei miglioramenti significativi in tutti gli interventi, in particolare sugli interventi basati sulla psicoterapia online e sull’esercizio fisico. I punti di forza individuati sono stati: l’assegnazione a distanza dei pazienti alle tre condizioni, la valutazione post intervento e l’inclusione di pazienti in trattamento farmacologico.

I principali vantaggi

Secondo gli esperti e i numerosi psicologi o psicoterapeuti che lavorano sia all’interno della propria sede, con sedute faccia a faccia, che online, la psicoterapia sul web si rivela molto utile per migliorare i disturbi legati all’ansia e per dare continuità a tutte quelle terapie avviate prima del Covid-19.

I principali elementi della relazione terapeutica restano intatti, anche se cambiano i mezzi e le metodologie applicate per il percorso terapeutico. I principali vantaggi della psicoterapia online possono essere riassunti in questi punti:

  • Dare continuità ai percorsi terapeutici iniziati vis a vis;
  • Maggiore accessibilità anche a chi ha dei limiti fisici o tempistici;
  • Offrire assistenza psicologica anche alle persone con mobilità limitata;
  • Si tratta di uno strumento utilizzabile anche in situazioni di emergenza (es: Covid-19 e lockdown).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi