Coltivare cannabis è sempre reato

cannabis-1382955_960_720Coltivare cannabis per scopi personali è sempre reato, e non si può dunque equiparare tale comportamento a una mera violazione di natura amministrativa. A sostenerlo è la Corte Costituzionale, che con la sentenza n. 109 del 2016, depositata lo scorso 20 maggio, non ha accolto la prospettazione di incostituzionalità che era stata sollevata in relazione al principio di uguaglianza.

Il problema terminato sulle scrivanie della Corte Costituzionale è sorto in un processo a carico di una persona che era stata condannata per aver coltivato nel garage della propria abitazione otto piante di canapa indiana, due delle quali in stato di maturazione.

Nell’analisi di quanto accaduto, la Corte ha distinto la reazione nei confronti del consumatore di droga da una parte, e nei confronti di colui che la produce e la traffica dall’altra parte, sostenendo che il primo va curato e riabilitato, mentre il secondo va punito.

In altri termini, merita una sanzione amministrativa chi per farne uso personale, importa illecitamente, esporta, acquista e riceve a qualsiasi titolo o detiene sostanze stupefacenti o psicotrope. Sta inoltre fuori dal trattamento più favorevole (violazione amministrativo, ma non reato), la coltivazione delle piante, non autorizzata, dalle quali possono estrarsi sostanze stupefacenti come la cannabis.

Insomma, chi coltiva canapa indiana rischia di più rispetto al semplice consumatore, perchè la sua attività è ritenuta maggiormente pericolosa, poichè aumenta la possibilità di una diffusione delle droghe, e anche se la coltivazione avviene in apparenza per scopi totalmente privati. La coltivazione – concludevano i giudici – non richiede tra l’altro neppure materie prime soggette a rigido controllo, ma solo dei semi, e può dunque dare il via a un processo di autoalimentazione che può supportare la riproduzione di vegetali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi