Quante tasse paga Amazon negli USA

Quello tra Amazon e le tasse è un rapporto piuttosto complicato… anche in patria. Il candidato democratico alla presidenza Joe Biden ha infatti dichiarato che Amazon “dovrebbe iniziare a pagare le tasse. Non credo che nessuna azienda, non me ne frega niente di quanto siano grandi, dovrebbe assolutamente essere in una posizione in cui non pagano tasse e guadagnano miliardi e miliardi e miliardi e miliardi di dollari“, ha detto Biden durante una intervista.

All’ex vicepresidente è stato chiesto se l’azienda debba essere “sciolta”. Il riferimento è alla posizione della senatrice Elizabeth Warren, che ha sfidato Biden per la nomina ed è ora una potenziale compagna di corsa, che ha chiesto di “sciogliere” Amazon, Facebook e Alphabet, dicendo che sono troppo potenti e danneggiano i consumatori.

Biden, che ha effettuato l’intervista da casa sua a Wilmington, nel Delaware, non si è spinto fino a ciò, dicendo che avrebbe lasciato i giudizi antitrust alla sua amministrazione. Ma ha detto che il comportamento di Amazon era inappropriato.

L’intero concetto è: Stai giocando il gioco lealmente?” Biden ha detto. “Che cos’è il sistema capitalista? Il sistema capitalista consiste nel trattare tutti in modo equo e diretto con il popolo americano e con i suoi dipendenti”.

Ricordiamo che Amazon se l’è cavata molto meglio della maggior parte delle aziende statunitensi, in quanto le misure di lockdown relative alla pandemia di coronavirus hanno spostato la domanda dei consumatori su Internet. Ma l’azienda continua a subire la pressione politica dei politici di destra e di sinistra.

Il presidente Donald Trump, i cui frequenti attacchi su Amazon sono spesso legati alla sua faida con l’amministratore delegato Jeff Bezos, che possiede anche il Washington Post, ha minacciato il mese scorso di bloccare gli aiuti federali al servizio postale degli Stati Uniti, a meno che non aumenti i prezzi che ha fatto pagare all’azienda.  In un tweet dello scorso anno, Trump ha chiamato Bezos “Jeff Bozo” ed ha espresso la speranza che “il giornale sia presto messo in mani migliori e più responsabili”.

In particolare, il bilancio fiscale di Amazon è stato preso di mira dai legislatori. La società ha pagato 162 milioni di dollari di imposte federali sul reddito nel 2019, dopo aver dovuto 0 dollari nei due anni precedenti. La società, che beneficia di una serie di crediti d’imposta e di detrazioni, lo scorso anno ha registrato un fatturato totale di 280,5 miliardi di dollari.

Lo scorso giugno, Biden e Amazon hanno avuto un confronto su Twitter, con Biden che ha detto che “nessuna azienda che tragga profitti per miliardi di dollari dovrebbe pagare un’aliquota fiscale inferiore a quella dei vigili del fuoco e degli insegnanti”.

Amazon ha risposto al fuoco, affermando di aver pagato 2,6 miliardi di dollari di imposte societarie dal 2016 e di aver investito nella creazione di posti di lavoro negli Stati Uniti. “Paghiamo ogni centesimo che dobbiamo“, disse allora la società.  “Supponiamo che il reclamo del VP Biden sia contro le leggi fiscali, non contro Amazon“, ha aggiunto la società.

Nell’intervista di venerdì, Biden ha anche detto che una ripresa economica dalla pandemia del coronavirus sembra “molto lontana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi