Per cosa si usa la melatonina?

La melatonina è un ormone conosciuto principalmente per aiutare le persone a contrastare l’insonnia. Ma quali sono tutti i suoi utilizzi più efficaci?

Come anticipato, l’ormone può essere usato per trattare la sindrome della fase ritardata del sonno. L’assunzione di melatonina sembra infatti ridurre il tempo necessario per addormentarsi nei giovani adulti e nei bambini che hanno problemi ad addormentarsi.

È inoltre utilizzata per le persone che hanno disturbi del ciclo sonno-veglia. L’assunzione di melatonina sembra infatti essere utile per i cicli sonno-veglia disturbati nei bambini e negli adolescenti con disabilità intellettuali, autismo e altri disturbi del sistema nervoso centrale. La melatonina sembra anche accorciare il tempo necessario ai bambini con disabilità dello sviluppo per addormentarsi. Inoltre, la melatonina sembra migliorare la qualità del sonno nelle persone con un sonno REM ridotto.

Gli altri usi della melatonina

Fin qui, gli utilizzi più frequenti e risaputi della melatonina. Non tutti sanno però che questo ormone viene studiato anche per altri trattamenti, come ad esempio l’endometriosi. La ricerca suggerisce che prendere melatonina ogni giorno per 8 settimane riduce il dolore del 39,3% e l’uso di antidolorifici del 46%.

Altri studi sembrano dimostrarne l’utilità per l’alta pressione sanguigna. L’assunzione della forma a rilascio controllato di melatonina prima di andare a letto sembra abbassare la pressione sanguigna nelle persone con la pressione alta. Le formulazioni a rilascio immediato non sembrano invece funzionare.

La melatonina è inoltre usata per migliorare alcuni sintomi del jet lag, come la coordinazione dei movimenti. La melatonina sembra anche migliorare leggermente altri sintomi del jet lag come la sonnolenza diurna e la stanchezza. Ma la melatonina potrebbe non essere efficace per ridurre il tempo necessario alle persone con jet lag per addormentarsi.

Diverse ricerche sostengono che questo ormone potrebbe anche ridurre l’ansia prima di un intervento chirurgico. La melatonina usata sotto la lingua sembra essere efficace nel ridurre l’ansia prima di un intervento chirurgico come il midazolam, un farmaco convenzionale. Sembra anche avere meno effetti collaterali in alcune persone. Anche l’assunzione di melatonina per bocca sembra ridurre l’ansia prima di un intervento chirurgico, anche se esistono alcune prove contrastanti.

Tra gli altri possibili utilizzi, il fatto che l’applicazione di melatonina sulla pelle prima dell’esposizione al sole sembra prevenire le scottature, e che l’assunzione di melatonina al momento di coricarsi per 4 settimane riduce il dolore del 44% e aumenta la tolleranza al dolore del 39% nelle donne con dolore alla mascella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi