L’uso del bamboo nelle costruzioni

Un tipo di arbusto, il bamboo può vantare una serie di usi difficilmente riscontrabili in altri “colleghi”. I germogli di alcune specie, per esempio, possono essere mangiati dall’uomo, mentre gli orsi panda sono noti per il consumo di enormi quantità di steli per il loro sostentamento.

Ma non solo. Nell’ambiente delle costruzioni, alcuni tipi di bamboo sono stati utilizzati per produrre qualsiasi cosa, da impalcature e ponti a interi edifici.

Dall’Asia al Sud America, il suo utilizzo in questo tipo di ambiente risale a secoli fa, con diversi fattori che lo rendono un materiale favorevole, tra cui la forza e il fatto che può crescere molto rapidamente.

Un esempio di utilizzo del bambù per costruire è un luogo chiamato Green Village. Situato sull’isola di Bali, in Indonesia, le case e le ville che vi si trovano sono state costruite dall’IBUKU, una società di architettura e design. “Nella foresta, per far maturare un palo di bambù ci vogliono dai tre ai quattro anni”, ha detto Elora Hardy, fondatrice e direttore creativo dell’IBUKU, al CNBC “Sustainable Energy”. “E, oltre a questo, sta crescendo all’interno di un ciuffo che sta mandando una nuova generazione di germogli ogni anno per decenni, quindi non c’è alcun reimpianto“, ha aggiunto.  Riferendosi a una casa del villaggio, Hardy ha spiegato che “il giorno in cui è stata completata, è stata realizzata con materiale che non esisteva cinque o sei anni prima”.

Secondo il suo sito web, IBUKU utilizza un tipo di bambù chiamato Dendrocalamus asper, che si trova in Java e Bali. Un elemento chimico chiamato boro viene utilizzato per trattare il bambù per garantire che non possa essere mangiato dagli insetti. Con il crescere delle preoccupazioni per l’ambiente e la sostenibilità, l’uso di materiali più innovativi nel settore delle costruzioni potrebbe diventare importante negli anni a venire.

Un’azienda scozzese chiamata Kenoteq, ad esempio, ha sviluppato un mattone crudo prodotto da “rifiuti edilizi e di demolizione riciclati al 90%”, mentre una casa in sughero è stata inserita nella shortlist per il RIBA Stirling Prize nel 2019.

Guardando al futuro, Cristina Gamboa, CEO del World Green Building Council, ha detto al CNBC “Sustainable Energy” che gli edifici “produrranno più energia di quella di cui hanno bisogno e noi saremo in grado di immagazzinarla e condividere l’energia tra gli edifici”.

Per dare un esempio di come gli edifici stiano già producendo la propria energia elettrica, alcuni blocchi di uffici e alcune case stanno installando pannelli solari fotovoltaici sui loro tetti per generare elettricità utilizzando la luce del sole.  Quando si tratta di edifici esistenti e di come renderli più efficienti, Gamboa ha sottolineato l’importanza di disporre di informazioni. “La maggior parte delle persone non sa che se i loro edifici non sono adatti allo scopo, stanno perdendo soldi”, ha detto alla CNBC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi