Come funziona la certificazione energetica: è obbligatoria?

ape-aceNegli ultimi anni si sente sempre più spesso parlare di certificazione energetica. APE e ACE sono due acronimi che indicano le certificazioni energetiche, in particolare l’APE, Attestato di Prestazione Energetica, è la novità dell’ultimo periodo, che sostituisce l’ACE.

Cos’è L’APE

L’attestato di Prestazione Energetica è un documento che indica le peculiarità di un edificio per quanto riguarda il consumo energetico e che ne valuta le possibili migliorie, tramite interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria. In particolare, per rendere più semplice la lettura dei dati contenuti nell’ACE, si indica l’appartenenza dell’abitazione in questione ad una data classe, di una scala indicata in lettere maiuscole, che vanno da A a G; dove A è la classe energetica migliore, proprio come avviene per i consumi degli elettrodomestici. In questo modo anche per il comune mortale è più semplice comprendere, anche a colpo d’occhio, le qualità di un edificio dal punto di vista energetico.

Chi redige l’APE

Per poter ottenere l’APE è necessario contattare un professionista abilitato, che possieda i titoli necessari ad effettuare tutti i controlli necessari per rilasciare tale documento. A tal proposito in ogni provincia si organizzano corsi per esperti della prestazione energetica degli edifici. Queste figure non solo hanno le capacità per esaminare correttamente le abitazioni durante la produzione di un APE, Ma sono anche in grado di mantenersi regolarmente aggiornati sulle novità in merito.

Quali case devono avere l’APE

In futuro, con buona probabilità, un’elevata percentuale di abitazioni possiederà un regolare APE. Lo Stato non ne prevede però la produzione da parte di ogni proprietario di casa, anche se ognuno è libero di contattare un esperto e di farsi rilasciare tale documentazione. Devono avere l’APE tutte le nuove abitazioni, o quelle che subiscono una ristrutturazione di importante rilevanza, con modifica sostanziale delle strutture interne e degli impianti. Inoltre devono essere munite di APE tutte le abitazioni che sono soggette a compravendita, locazione o donazione. Se prive di APE i contratti stipulati a riguardo di queste abitazioni possono essere ritenuti non validi.

Le sanzioni

Se non si dispone dell’APE per tutte le abitazioni indicate dalla legge si incorre in una sanzione pecuniaria abbastanza pesante. In particolare incorrono in tale multa i proprietari, i costruttori, i professionisti abilitati che sono al corrente della mancanza dell’APE e che non comunicano tale carenza al proprio rodine o collegio, il responsabile di un annuncio che riguardi la compravendita o la locazione di una abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi